0
1422
We Were Soldiers download ITA 2002 (TORRENT) Poster

We Were Soldiers download ITA 2002 (TORRENT)

DVDRip | 1.02 GB


Download:

Magnet Link


Trailer:


Trama:

Il comandante del 1º Battaglione del 7º Reggimento Cavalleria, 1ª Divisione Cavalleria (Aeromobile), Hal G. Moore (Mel Gibson), è un ufficiale di lunga esperienza militare che, con le sue truppe, si accinge a combattere per la prima volta in Vietnam. Il film illustra (come in Full Metal Jacket di Stanley Kubrick) dapprima l’addestramento dei soldati e poi il trasferimento sul teatro degli scontri, in particolare nella valle del fiume in secca Ia Drang.
Prima di partire per il Vietnam Moore fa un discorso al suo battaglione:
« Non vi posso garantire che vi riporterò tutti vivi a casa, ma giuro solennemente davanti a voi e a Dio onnipotente che al momento di combattere io sarò il primo a scendere sul campo di battaglia e sarò l’ultimo ad abbandonarlo. E non mi lascerò nessuno di voi alle spalle. Vivi o morti vi giuro, ritorneremo tutti insieme a casa. E che Dio mi aiuti. »
Durante l’ultima notte trascorsa a Fort Benning, dove gli ufficiali si sono trasferiti con le proprie famiglie prima della partenza, viene celebrata una festa a cui partecipano i vertici militari. In quel frangente, Moore scopre da un suo superiore che la sua unità è stata rinominata 1º Battaglione del 7º Reggimento Cavalleria: lo stesso del Generale Custer (che era stato massacrato a Little Big Horn). Inoltre, siccome il presidente Lyndon B. Johnson non aveva dichiarato lo stato d’emergenza nazionale, il battaglione di Moore sarebbe stato ridotto dei suoi soldati più anziani e meglio addestrati, circa il 25% del suo organico.
L’azione passa dunque alla battaglia, e mostra con cura l’organizzazione delle forze vietnamite e il loro capo che, dall’interno un bunker sotterraneo, dà gli ordini e coordina i movimenti della sua divisione, circa 4000 uomini. La fine delle ostilità, durate tre giorni, sembrerebbe suggerire che gli Stati Uniti abbiano vinto la battaglia; in realtà non fu cosi, poiché nessuna delle due parti raggiunse pienamente il proprio obiettivo e gli scontri si conclusero sostanzialmente con una situazione di stallo.
Le inquadrature enfatizzano notevolmente la scena finale della battaglia, dove Moore – come aveva promesso – oltre ad essere stato il primo a scendere dall’elicottero prima della battaglia è l’ultimo che stacca i piedi da terra, una volta assicuratosi che tutti i suoi soldati, vivi o morti, siano sugli elicotteri per tornare a casa.
Una parte consistente della trama è inoltre dedicata anche a mostrare il logorante compito svolto dalla moglie del colonnello, Julie (Madeleine Stowe), volontaria per il recapito dei telegrammi alle famiglie dei caduti, a cui cerca di portare aiuto e conforto.
Il ruolo di narratore, oltre che di protagonista in alcune fasi dell’azione, è svolto da un giovane, Joe Galloway (Barry Pepper), discendente da una famiglia con tradizione militare, il quale decide di capire e spiegare la guerra del Vietnam, recandovisi come inviato di guerra. Alla fine del film proprio lui evita le domande dei suoi colleghi giornalisti, giunti soltanto al termine la battaglia, e quindi non testimoni – come lui – degli atroci combattimenti.